Manutenzione spade e altre armi

Ruggine: l’incubo di ogni schermidore e/o collezionista di armi. Alla frattura della lama o del codolo (la parte della lama che prosegue nel manico e nel pomolo, terminando nel bottone) non voglio neanche pensarci… :S

 

Visto che il metodo di Conan il barbaro (ovvero “sbatti la spada sul primo oggetto che trovi e tornerà a splendere”… non si sa come faccia a non rompersi…) non viene accettato dagli esperti, nel video troverete i passaggi che noi seguiamo per fare manutenzione.
Come sempre si tratta del nostro metodo, criticabile e/o implementabile. Inoltre noi lo applichiamo, da circa 6 anni, alle nostre armi attuali: quasi tutte (esclusa la daga, realizzata da un compagno d’arme) sono lame Del Tin, realizzate con un acciaio molto morbido, quindi maggiormente soggette a tacche e bave e, per questo, richiedono una maggiore cura nella battitura del filo (i passaggi con martello e mazzetta).

 

Materiali necessari: guanti da lavoro (un paio in nitrile e una mascherina sono consigliati), incudine, martello da fabbro, mazzetta, lima piatta da carrozzeria con fresatura semicircolare, antiruggine (spray WD-40 oppure olio Klever Ballistol), carta seppia (grana 500-1000) e stracci.

Buon divertimento! (se così lo possiamo definire…)

 

Ecco, invece, come le pulirebbe Conan! 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...